Le sfide di Vitalik Buterin di Ethereum prevedono che il dimezzamento potrebbe aumentare il prezzo di Bitcoin, unendosi ai critici di stock-to-flow

Se doveste chiedere a un investitore Bitcoin cosa rende preziosa la criptovaluta, probabilmente direbbero qualcosa riguardo al blocco di ricompensa della criptovaluta „dimezzamenti“.

Ogni quattro anni, il numero di BTC emesse per blocco viene dimezzato, con conseguente riduzione effettiva del 50 per cento del tasso di inflazione della cripto-valuta. L’argomento è che le dimezzature distorcono la dinamica domanda-offerta a favore dell’apprezzamento dei prezzi, poiché questi eventi riducono effettivamente l’offerta del mercato.

Eppure, secondo Vitalik Buterin, il fondatore dell’Ethereum, la narrazione è in qualche modo imperfetta, in quanto „non falsificabile“.

Il fondatore dell’Ethereum discute i problemi con il racconto dimezzato di Bitcoin

Il 14 giugno, il ragazzo prodigio della crittografia russo-canadese è andato su Twitter per contestare la narrazione, affermando che la teoria „le dimezzature causano l’aumento dei prezzi della BTC“ è „non falsificabile“.

La teoria dell'“dimezzamento perché il prezzo della BTC aumenta“ non può essere definita in modo definitivo: Il picco prima del dimezzamento? Poi „è aumentato in previsione del dimezzamento“ Durante? A causa del dimezzamento“ Dopo? „A causa di…

Sta dicendo che chi crede nel sentimento che i dimezzamenti dei Bitcoin Future influenzano il prezzo in modo positivo può „muovere i pali della porta“, per così dire, attribuendo qualsiasi rally nel prezzo della BTC come effetto di un dimezzamento.

Per dare un esempio del perché pensa che la teoria sia sbagliata, ha indicato il picco di 20.000 dollari di Bitcoin nel 2017, ricordando alla gente che „l’ultimo picco di 20.000 dollari era vicino al punto di metà strada tra gli halving del 2016 e del 2020“.

Il Joe Weisenthal di Bloomberg, che da anni commenta le crittocittà, ha fatto eco a questo nel mese di febbraio scrivendo:

„[Qualcuno] vuole proporre una scommessa sul fatto che il dimezzamento del Bitcoin si rivelerà un prezzo. Il problema è che è difficile definire un test chiaro per questo, perché definire perché un asset si muove in qualsiasi circostanza può essere estremamente difficile“.

Sia Weisenthal che Buterin sono critici del modello Stock-To-Flow (S2F), che prevede che Bitcoin arriverà a 100.000 dollari nei prossimi due anni a causa del dimezzamento. Buterin ha raddoppiato le sue critiche sull’argomento il 14 giugno dicendo che „non è d’accordo con l’S2F“.

Ci sono altri motivi per essere rialzista

Questo non vuol dire che non ci siano fattori attivi che possano dare impulso al caso del toro Bitcoin. Lungi dall’esserci, in realtà.

Come riportato in precedenza da CryptoSlate, il senior commodity strategist di Bloomberg Mike McGlone ha scritto in un rapporto pubblicato all’inizio di giugno che „qualcosa deve andare veramente male perché BTC non lo apprezzi“.

Il suo bull case si è ridotto ad una serie di fattori che includono, ma non si limitano a questo, la diminuzione della volatilità di Bitcoin, la crescente adozione dei futures BTC sul CME, gli investimenti Bitcoin di Grayscale Investments, un’alta correlazione con l’oro, la stampa di denaro della banca centrale e le somiglianze tra l’inizio del rally 2016-2017 e oggi.